fbpx
Top
Grammatica

Idiomatico | significato del termine

Idiomatico significato del termine

Idiomatico è un termine che indica l’utilizzo di costrutti e locuzioni particolari di una lingua. Viene considerato idiomatico un modo di dire o un’espressione dialettale. Il termine idiomatico [derivazione di idioma (particolare)] indica proprio un modo di dire particolare di una lingua e l’espressione utilizzate nel linguaggio verbale.

Ad esempio: perdere le staffe; fare due passi; fare quattro chiacchiere; essere a cavallo; sudare sette camicie.

Un termine idiomatico può essere quindi paragonato a tutte le espressioni popolari e ai modi di dire che, attraverso queste terminologie, indicano un significato più preciso e più ampio.

Nella lingua italiana:

Abbassare la cresta– raccomandazione fatta con l’intenzione di intimare un comportamento meno spavaldo e arrogante.

Abitare dietro l’angolo– indicare a qualcuno di vivere relativamente vicino rispetto alla propria posizione attuale.

Andare a quel paese– espressione popolare per augurare un brutto male a qualcuno dal quale, solitamente, si ha ricevuto un’offesa (in alcune credenze popolari, quest’espressione si riferisce a: inviare la persona odiata nei paesini rivali, tanto odiati da non essere neanche nominati e chiamati appunto “quel paese”).

Alzarsi col piede storto– cominciare la giornata con pessimo umore. Essere particolarmente scontrosi.

Fare orecchie da mercante– non ascoltare, far finta di non prestare attenzione a quanto si è appena detto.

Fare i conti senza l’oste– con accezione ironica: cominciare un’azione senza considerare eventuali e varie difficoltà.

Acqua in bocca tacere, non proferire parola riguardo un determinato argomento, come se si avesse l’acqua piena di bocca con conseguente impossibilità a parlare per mantenerla all’interno.

Essere a cavallo – ritrovarsi in una posizione di favore (utilizzato anche con accezione ironica per indicare una situazione particolarmente difficile).

Fare due passiintrattenersi in una breve passeggiata.

Lavarsi le maniespressione con probabile riferimento alle vicende di Ponzio Polito. Indica l’atto di rinunciare alle proprie responsabilità “lavandosi” così dal peccato commesso.

Fare l’avvocato del diavolo– sostenere idee e difendere la parte che, secondo il buon senso, è chiaramente in torto.

Perdere le staffe– perdere la pazienza.

Fare quattro chiacchiere– parlare del più e del meno.

Piove a catinelleuna pioggia particolarmente violenta.

Prendere sottogamba– di situazione affrontata con leggerezza.

Senza denari non si cantano messe anche le azioni buone sono spesso mosse da scopi di lucro. Espressione che vuol dire: senza soldi, neanche il prete celebra le messe.

Sudare sette camicie– aver lavorato sodo.

Trovare il pelo nell’uovoessere particolarmente pignoli, riuscire a trovare difetti o insoddisfazioni in qualsiasi cosa.

Idiomatico | espressioni dialettali

Il dialetto è ricco di queste espressioni. Qui di seguito, sono riportate alcune espressioni popolari del dialetto campano:

Cresci figli, cresci porci (Crisci figli, crisci puorci)termine dispregiativo che indica la mancanza di riconoscenza da parte dei propri figli.

Dire al maestro di bottega di raccogliere i ferri (vicino ‘o masto: arrecetta i fierri)novizio senza alcuna autorità che si raccomanda e/o da ordini a persone di rango superiore al proprio.

Perdere Filippo con tutto il panaro (‘ammo perso Filippo co’ tutto ‘o panaro)termine per indicare una situazione disastrosa in cui le perdite e i danni causati da tale azione (avvenuta o prevista) sono al massimo.

L’espressione può essere una variante di Muoia Sansone con tutti i filistei che nella lingua italiana indica l’ostinazione e il compimento di un atto estremo pur di raggiungere i propri obiettivi.

Raccomandare al padre di radersi (vicino a pàrito: fatti ‘a barba) – un novellino che da raccomandazioni a una persona più esperta. Una persona poco esperta che offre consigli o detta ordini a una persona con un’esperienza chiaramente più ampia.

È un termine idiomatico, quindi, tutto ciò che è strettamente popolare, presente nella lingua parlata e nel dialetto. Un’espressione breve che nasconde spesso un significato più vasto.

È un modo per comunicare in modo rapido un concetto. Conosci altre figure idiomatiche? Utilizzi particolari figure nel tuo dialetto? Scrivile nei commenti!

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *