fbpx
Top
Social

Gigi Proietti: un allegro ringraziamento

Figlio del teatro e poliartista, ci lascia il 2 novembre 2020 il nostro amato Gigi Proietti, all’età di 80 anni.

La vita

Di origini umbre, vive la sua infanzia e gioventù a Roma dove impara a suonare diversi strumenti e si appassiona al teatro. Suona nei più celebri night club della capitale, abbandonando la facoltà di giurisprudenza de La Sapienza. Gli esordi cinematografici risalgono ai primi anni ’60, ma noi tutti lo ricorderemo per la sua performance nelle vesti del Maresciallo Rocca nella celeberrima serie Tv Carabinieri. Dal 1967 convive fino alla morte con la svedese Sagitta Alter, senza mai sposarsi: “Siamo antichi coinquilini”, scherzava Gigi. Cabarettista, regista, attore, comico, doppiatore, conduttore, cantante, direttore artistico e scrittore. Vediamo i ruoli grazie ai quali Gigi Proietti rimarrà nei nostri cuori.

Per quali ruoli ricordiamo Gigi Proietti

La mia giovane età probabilmente non mi permette di rendere giustizia alla prima produzione artistica di Gigi Proietti. Personalmente, non lo scorderò mai per essere stato il simpaticissimo volto del caffè Kimbo in numerosi spot.

“A te, ti piace, a me…me piace!”

Ma ciò che ho amato di più di Gigi sono stati alcuni doppiaggi storici di personaggi a cui tutti noi siamo particolarmente affezionati. Citiamo per primo il doppiaggio di Gandalf, nella trilogia Lo Hobbit. Molto spesso, quando siamo particolarmente affezionati alla voce di un personaggio, risulta assai difficile tollerare un cambio di doppiatore. Ricordiamo infatti che ne Il Signore degli Anelli, era Gianni Musy il doppiatore di Ian McKellen. Il quale viene ricordato per voci spettacolari tra cui Albus Silente e Mufasa. Dopo la sua scomparsa, Gigi Proietti è stato capace, con la sua interpretazione vocale, di non lasciarci quell’amaro in bocca solito del cambio del doppiatore. E anche per questo, abbiamo continuato ad amare il nostro caro stregone grigio nell’epica trilogia prequel. Continuando con la lista di doppiaggi, ricordiamo che Gigi Proietti offre la voce al mitico Rocky, doppiando Silvester Stallone. Interpreta, poi, Anthony Hopkins in Hitchcoch, Michel Piccoli in Diabolik, Donald Sutherland in Il Casanova. E ancora, Dustin Hoffman, Robert De Niro, Paul Newman e, dulcis in fundo, la mitica star dei cartoni animati: il Gatto Silvestro! Per tutti noi nostalgici, ringraziamo Gigi Proietti che, con le sue potentissime doti canore, per sempre ci farà sognare nel ruolo del Genio della Lampada in Aladdin.

“Nemmeno coi quaranta suoi ladron, Alì Baba è ricco quanto te”

La voce di Draco in Dragonheart

Ho lasciato per ultimo un elogio particolare ad un capolavoro della cinematografia non molto conosciuto, ma che ha segnato profondamente la mia infanzia. Dragonheart, una profonda narrazione storico/fantasy capace di emozionarmi ancora oggi. Dove la voce di Draco, il drago protagonista, è proprio quella del nostro Gigi, in un’interpretazione fenomenale. Incredibilmente, indovinate chi ha interpretato Draco nella lingua originale! Uno straordinario Sean Connery, che ci lascia appena due giorni prima del nostro interprete italiano. Che questo film sia un elogio ad entrambi questi potentissimi personaggi, al loro carisma e alla loro capacità di farci emozionare!

Insomma, è innegabile che se il doppiaggio italiano merita così tanta stima è anche grazie a interpreti fenomenali come Gianni Musy, Christian Iansante, Tonino Accolla, Pino Insegno, Luca Ward e il nostro amato Gigi Proietti. Addio, Gigi. Non verrai mai dimenticato!

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *