Top
Grammatica

Differenza tra dialetto e lingua

La lingua e uno qualsiasi dei dialetti derivano dal latino derivano entrambi dal latino e sono egualmente funzionali tra loro. Come l’italiano, i nostri dialetti riflettono tradizioni e culture nobili: sono a tutti gli effetti delle “lingue“. Vi sono comunque delle differenze.


In genere il dialetto è usato in un’area più circoscritta rispetto alla lingua, la quale invece appare diffusa in un’area più vasta“.

I motivi sono culturali in Italia, politici in Francia e in Spagna. Le opere di Dante, Petrarca e Boccaccio diedero prestigio al Fiorentino del Trecento: questo dialetto, fu in seguito adottato dalle persone colte, mentre in Francia e in Spagna fu invece il potere monarchico ad imporre e diffondere il dialetto usato dalla corte. Nacque così una lingua dello stato, riconosciuta dai sudditi come simbolo dell’unità nazionale.

I fattori che tendono a differenziare una lingua dal dialetto sono tendenzialmente i seguenti:

  1. L’espansione di una lingua parlata su un’area geografica più ampia;
  2. Il fatto che tale lingua possa essere scritta dai letterati;
  3. La circostanza che essa miri a diventare più regolare, dandosi una norma stabilita da grammatici e insegnata dai grammatici nella scuola;
  4. La lingua subisce una codificazione, ossia si propongono dei modelli, cosa che solitamente non viene fatta nel dialetto;
  5. La lingua possiede un uso scritto, che manca per lo più ai dialetti;
  6. La lingua gode di un prestigio sociale superiore a quello dei dialetti;
  7. La lingua ha acquistato una dignità culturale superiore a quella dei dialetti.

Queste distinzioni non sono sempre e ovunque presenti. Per esempio basta vedere il veneto e il napoletano, che hanno subito una codificazione e possiedono un uso scritto. Alla fine dei conti, l’unico criterio veramente certo che differenzia lingua e dialetto è l’estensione geografica.

Con l’espressione lingua nazionale s’intende il sistema linguistico (o la varietà di un sistema linguistico) adottato da una comunità, costituente una nazione, come contrassegno del proprio carattere etnico e come strumento dell’amministrazione, della scuola, degli usi ufficiali e scritti“.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *